11 Giu

NEMO NESSUNO ESCLUSO RAI2. I pesticidi (maledetti) ci stanno devastando. Le API MUOIONO. Uomini: Aumenta l’abortività spontanea e diminuisce la qualità del seme.

Enrico Lucci e Chiara Daina: GRAZIE   GRAZIE  GRAZIE!!!!! Complimenti: avete dato un potente contributo alla causa della Salute Pubblica, mentre i politici continuano a riempirsi le ganasce de ciacoe.

Ancora una volta un’inchiesta seria inchioda i pesticidi e il loro dissennato uso.  Guardate il video qui allegato e ditemi se non è quello che viviamo ogni santa ora di ogni santo giorno. L’incubo, l’incubo!

Il rumore dell’atomizzatore che sta spargendo malattie!, e i nostri bambini costretti a giocare sui terreni inquinati o a correre in casa come se fosse in arrivo l’apocalisse. Ma che vita è la nostra????

I mille dubbi di quel papà che dice:”…dovrei andarmene in un posto più sicuro!”. Certo, anche noi ogni sera ce lo chiediamo, ma resistiamo sperando che domani cambi, che le autorità facciano il loro dovere. In fondo hai speso per questa tua casa. E intanto le stagioni scorrono, una dopo l’altra, e l’aria, l’acqua, i terreni, gli orti, la nostra frutta, tutto è sempre più contaminato dai pesticidi che si liberano nell’aria. E chi può fermare l’aria?

La Dott.ssa Gentilini afferma: “I pesticidi sono dentro le nostre case, nella polvere di casa”. E un brivido freddo freddo ti scivola lungo la schiena.

E senti parlare di tumori del sangue, di leucemie, di linfomi. “Le funzioni riproduttive sono sensibili alla chimica. Le lavoratrici delle serre sono sempre più INFERTILI, aumenta l’ABORTIVITA’ SPONTANEA”. Hai paura, temi per i tuoi figli, innocenti che dipendono dalle tue scelte.

Da oggi i miei bambini sono a casa, scuola finita. E adesso?, come posso lasciarli a casa mentre fuori già da stamattina alle sette si sente che stanno, qui o là, pompando a manetta?  E domani sarà uguale. La settimana scorsa non c’è stato un giorno in cui non riecheggiasse il cupo ronzio. Per loro le vacanze sono una maledizione. Urla continue: “No fora!!, Dentro!” “Ma mamma fa caldo!!!”. “Dentro de corsa!”. E allora li carichi in macchina e cominci a girovagare, fai passare un’ora o due. Ma perché i miei figli non possono mai invitare, nella primavera e nell’estate, qualche amichetto per giocare nel prato? Tre volte alla settimana fanno il pane con le finestre ben chiuse. E poi lo mettono lì 4 ore a prendere i lieviti, ma insieme, anche i pesticidi che ti entrano quando apri l’uscio del tuo rifugio che dovrebbe essere sacro. Il tuo rifugio, la tua casa, il tuo peggior nemico.

Fabio Padovan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.